Richiedi preventivo

ATEX ZONE

TVR Cabina pressoventilata

La cabina pressoventilata TVR è idonea per l’installazione in zone con pericolo di esplosione ed è predisposta per contenere materiali elettro-strumentali, quadri elettrici, trasformatori, inverter, motori, ecc.

Richiedi preventivo

Il metodo di protezione si basa sul principio del mantenimento di una sovrapressione all’interno del volume da proteggere rispetto all’atmosfera circostante (modo di protezione “p” e “v2”), adatta per l’installazione in miniera (galleria) con possibile presenza di grisù, classificata Gruppo I Categoria M2 oppure in superficie in zona classificata Gruppo II 2GD.

La cabina è dotata del sistema controllo pressurizzazione PCS-Ex p SIL2 necessario per mantenere la sovrapressione interna.

Gallery fotografica

Normative internazionali e di sicurezza

La cabina TVR è stata progettata nel rispetto delle normative Internazionali IEC ed Europee EN 60079-0, EN-60079-1, EN-60079-2, EN 60079-7, EN 60079-11, EN 60079-31, EN 50381, oltre che dalla direttiva ATEX 2014/34/EU.

Caratteristiche costruttive delle cabine pressoventilate TVR

La cabina pressoventilata può essere realizzata secondo standard dimensionali che vanno da 10 a 40 piedi ISO standard (anche high cube), oppure fuori sagoma con una superficie massima di 76m3. La struttura metallica è autoportante e dimensionata per garantire la massima rigidità ed indeformabilità, soprattutto nelle operazioni di movimentazione per il trasporto.

Caratteristiche elettriche delle cabine TVR

La cabina pressoventilata TVR può essere dotata di un trasformatore di potenza in resina oppure in olio o in aria.
Le unità modulari dei quadri M.T. possono avere isolamento aria/ gas SF6 e accoppiabili in modo da realizzare diverse configurazioni. I quadri di bassa tensione o di automazione sono realizzati secondo specifiche del cliente in unità modulari e personalizzabili.

Modularità e personalizzazione

  • Tutte le apparecchiature elettriche di potenza e gli ausiliari sono già interconnesse e collaudate in fabbrica, pronte per l’uso:
  • Personalizzazione delle dimensioni, del layout interno e dell’accessoriamento richiesto;
  • Accessoriamento dotato di gruppo batterie per l’alimentazione in autonomia della logica di pressurizzazione, corredato di staccabatteria;
  • Sistema HVAC e sensori rilevamento gas;
  • Il metodo di protezione e presso-ventilazione cambia in relazione al tipo di installazione, se in miniera (TVR-vM2) o in superficie (TVR-v2).

Caratteristiche tecniche delle cabine pressoventilate

Tipo di installazione galleria e superficie
Volume Nominale di pressurizzazione Da 15 a 76m3
Sovrappressione minima e massima in esercizio Da 0,5mbar fino a 10mbar
Numero Vani A partire da 2
Temperatura ambiente massima + 55°C
Temperatura ambiente minima – 20°C
Grado di protezione esterna IP 55
Altitudine 1000m s.l.m.
Umidità relativa 0÷90%
Verniciatura RAL 3020 (o su specifica cliente)

Case studies